agile42

Business Value Game

Con le priorità non si gioca d’azzardo

Usate questo semplice Gioco del Business Value per assegnare le priorità ai requisiti e alle User Story. Aiuta a concentrarsi e a gestire in modo divertente i workshop sui requisiti. Il Gioco Business Value è incluso nelle Carte del Planning Poker .

Compra adesso!

 

Prezzi: Il Gioco Business Value comprensivo del Planning Poker

 

 Prodotto
Le Carte del Planning Poker incl. 
il Gioco del Business Value
Euro 4.76 tasse incl./ per mazzo
Costi di consegna Le tariffe di spedizione sono calcolate in base al peso degli articoli
 
 

Cosa c’è alla base del Gioco Business Value?

Il termine Gioco Business Value è stato creato da Andrea Tomasini nel 2007. È basato sulle idee del Planning Poker diffuso da Mike Cohn nel suo libro Agile Estimating and Planning.

Creative Commons License
Il Gioco Business Value di http://www.agile42.com/cms/pages/business-value-game/ è autorizzato da a Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Germany License.

Scopo del Gioco

Quando si assegnano le priorità alle feature per un prodotto, una delle cose più difficili da determinare è: Quale è il Business Value reale di queste feature. Non tutte le società infatti, sono dotati di processi di vendita strutturati e basati sul marketing tramite i quali possono determinare perfettamente quale è il valore, o meglio il potenziale valore di una feature da mettere sul mercato. Il valore di una feature è correlato alla finestra temporale in cui essa sarà messa sul mercato, quindi per determinare il suo valore sarà necessario anche essere in grado di individuare il momento giusto in cui “consegnarla”. Non è insolito che in una società siano gli Stakeholder a decidere cosa è più importante o “di valore” e quindi quale sarà la prossima feature ad essere consegnata. Spesso accade, però, che gli Stakeholder non sono d’accordo tra loro sulle priorità, ed indicano le proprie preferenze ai team di sviluppo, o meglio ai Product Owner (Scrum), i quali si trovano a dover scegliere tra i desideri e le priorità dei diversi Stakeholder.

Come ottenere un accordo comune tra gli Stakeholder in modo che:

  • Le priorità vengano comprese e definite dall’intera società e non solo da individui o reparti specifici.
  • Tutti gli Stakeholder siano consapevoli e partecipino nel definire cosa ha più valore per la società, senza delegare l’intera responsabilità ai Product Owner.

Ciò deve essere fatto rispettando il concetto che il Product Owner dovrebbe avere l’“ultima parola” nel definire le priorità del prodotto e “possederlo” anche se ciò dovesse comportare il supporto di Esperti di Mercato, Clienti, Key Account Manager...

Regole del Gioco

Tutti gli Stakeholder sono invitati ad un incontro, generalmente di durata prefissata (2h-4h), chiamato Product Management Board, dove dovranno votare il Business Value di ognuna delle feature che in quel momento sono state definite nel Product Backlog (Lista prioritizzata delle Feature).

La cosa importante è che il Business Value venga determinato in maniera relativa (per maggiori informazioni si rimanda al sito internet di Mike Cohn) e dovrebbe essere classificata secondo una delle seguenti categorie principali:

  • Nuovo Business (New Business): ogni feature che porterà potenzialmente nuovi clienti o nuovi mercati, porterà anche un nuovo flusso monetario
  • Up Sell: ogni feature che potenzialmente porterà denaro dai clienti attuali e potrebbe essere venduta come add-on, upgrade o plug-in
  • Contenimento (Retainment): ogni feature che eviterà la perdita di clienti ed eviterà anche la perdita di denaro per la società
  • Efficienza Operativa (Operational Efficiency): ogni feature che permetterà alla società di risparmiare denaro (costi) supposto un potenziale incremento delle operazioni (installazione, configurazione, personalizzazione...)

Il meeting Product Management Board si svolge come segue

Il Product Owner (agendo da mediatore) fornirà agli Stakeholder una panoramica delle feature presenti nel Product Backlog. Gli Stakeholder possono fare domande e avere chiarimenti sulle feature senza andare troppo nei dettagli. Gli Stakeholder dovranno scegliere come standard di riferimento una feature ben recepita e dovranno accordarsi sul business value da assegnarle. Questo valore non è un numero “normale”, ma sarà uno dei valori nella sequenza del Business Value: 100, 200, 300, 500, 800, 1200, 2000, 3000. Una volta che il set di riferimento (Baseline) sarà definito, ogni individuo che possiede un mazzo di carte del Gioco Business Value, poserà la carta raffigurante la sua valutazione a faccia in giù.

Le carte verranno girate (a faccia in su) simultaneamente, in questo modo ognuno dichiarerà il proprio punteggio. Prima di procedere con la discussione, coloro che avranno scelto un valore agli estremi della scala di valutazione, che avranno cioè dato un punteggio alto o basso, forniranno una spiegazione delle loro stime. La motivazione deve essere data rispetto alle suddette categorie del “Business Value”, poiché spesso il valore di una feature è anche dato dall’appartenenza ad una categoria secondo quest’ordine: Nuovo Business, Up Sell, Contenimento ed Efficienza Operativa.

Bisogna ripetere il processo di valutazione fino a quando non sarà raggiunto il consenso.

Per garantire che la discussione si svolga in maniera strutturata si utilizza un timer; il Moderatore può in qualsiasi momento far ripartire il timer e quando termina il tempo, tutte le discussioni dovranno terminare e cominciare un nuovo round di poker.

Vantaggi del Gioco Business Value

Il Gioco Business Value è uno strumento per stimare il valore commerciale nei progetti di sviluppo software ed aiuta i Product Owner e gli Stakeholder a scambiarsi in breve tempo le informazioni relative ai Business Value. Chiedendo agli Stakeholder di giocare la propria carta si evita di influenzarne le valutazioni, in quanto le carte degli altri non possono essere viste, fino a che non verranno scoperte tutte simultaneamente.

Provalo, è divertente ;-)

Il Gioco Business Value è compreso nelle Carte del Planning Poker .

Compra ora! Solo 4,76 euro per mazzo tasse incl.

 

Agilo™per Scrum

L’ultima generazione di Agilo per Scrum risponde alle esigenze di ogni ruolo Scrum. Vi aiuta ad adottare un flusso di lavoro intuitivo che facilita le cerimonie di Scrum, e ha un’interfaccia semplice per gestire gli artefatti di Scrum.

Scrum Cheat Sheet

Una singola pagina che descrive l’intero Scrum Framework. Dà un riferimento veloce ai Ruoli, Artefatti e alle Cerimonie e spiega brevemente come questi tre aspetti principali di Scrum sono collegati tra loro.

Vai alla .

 

Implementazione Scrum

agile42 ha aiutato molte aziende ad introdurre Scrum con successo. Abbiamo costruito Agilo sulla base di queste esperienze. Qui puoi trovare molte più informazioni sul nostro approccio di consulenza e formazione: